Skip to main content
Seguici FB IG

I punti neri: cosa sono e cosa fare

Luglio 21, 2023

I punti neri sono un problema comune della pelle che colpisce persone di tutte le età e tipi di pelle. Sono piccole protuberanze che compaiono sulla superficie della pelle, soprattutto sul naso, il mento e la fronte. I punti neri sono causati dall’accumulo di eccesso di sebo, cellule morte e batteri nei pori. Non sono un problema di salute grave, ma possono essere antiestetici e incidere sull’autostima di una persona.

Fortunatamente, ci sono diversi modi per prevenire e trattare i punti neri. In questo articolo esploreremo cosa sono i punti neri, cosa li causa e, soprattutto, cosa si può fare per eliminarli. Sia che si tratti di punti neri occasionali o di un problema cronico, abbiamo tutto ciò di cui hai bisogno con soluzioni pratiche che ti aiuteranno a ottenere una pelle più chiara, liscia e sana. Quindi immergiamoci e scopriamo tutto sui punti neri e come sbarazzarsene per sempre!

Introduzione ai punti neri

I punti neri, noti anche come “comedoni aperti”, sono una delle forme più comuni di acne. Questi piccoli punti neri appaiono sulla superficie della pelle dove i pori sono ostruiti da una miscela di sebo e cellule morte della pelle. I pori ostruiti creano un ambiente favorevole alla crescita di batteri, il che può causare infiammazione e infezione.

Nonostante siano simili ai brufoli, i punti neri sono diversi. I brufoli sono spesso infiammati e arrossati, mentre i punti neri sono solo pori ostruiti che si aprono sulla superficie della pelle. Tuttavia, i punti neri possono diventare brufoli se i pori ostruiti si infiammano e si riempiono di pus.

I punti neri possono apparire su qualsiasi parte del corpo, ma sono più comuni sul viso, in particolare sulla zona T (naso, mento e fronte). Sono più comuni in persone con pelle grassa, ma possono verificarsi anche in persone con pelle secca.

Quali sono le cause dei punti neri?

I punti neri sono causati dall’accumulo di sebo e cellule morte della pelle nei pori della pelle. La produzione di sebo è una funzione normale della pelle che aiuta a lubrificare e proteggere la pelle. Tuttavia, quando la produzione di sebo diventa eccessiva, può causare l’ostruzione dei pori.

Alcuni fattori che possono aumentare la produzione di sebo includono squilibri ormonali, uso di cosmetici oleosi, uso di steroidi e diete ad alto contenuto di grassi. Inoltre, la predisposizione genetica può rendere alcune persone più suscettibili all’acne e ai punti neri.

Differenze tra punti neri e altri tipi di acne

Come accennato in precedenza, i punti neri sono solo pori ostruiti che si aprono sulla superficie della pelle. I brufoli, d’altra parte, sono infiammati e arrossati, e possono essere dolorosi al tatto.

Esistono diversi tipi di brufoli che possono apparire sulla pelle, tra cui i brufoli papulari, pustolosi e cisti. I brufoli papulari sono protuberanze rosse sulla pelle, mentre i brufoli pustolosi sono protuberanze piene di pus. Le cisti sono protuberanze piene di pus che si formano sottopelle.

I punti neri sono considerati una forma di acne comedonica, che è una forma di acne non infiammatoria. Altri tipi di acne includono l’acne papulare, pustolare e nodulare-cistica.

Miti sui punti neri

Ci sono molti miti sui punti neri che circolano in giro. Uno dei più comuni è che i punti neri siano causati dalla sporcizia. In realtà, i punti neri non sono causati dalla sporcizia, ma da una combinazione di sebo, cellule morte della pelle e batteri all’interno dei pori.

Un altro mito comune è che premere o schiacciare i punti neri li farà scomparire. In realtà, schiacciare i punti neri può causare infiammazione e infezione, rendendo il problema peggiore. Inoltre, schiacciare i punti neri può causare cicatrici permanenti sulla pelle.

Come prevenire i punti neri

La prevenzione è la chiave per evitare la formazione di punti neri. Ci sono diversi modi per prevenire i punti neri, tra cui:

  • Pulizia regolare della pelle: pulire la pelle regolarmente aiuta a rimuovere il sebo e le cellule morte della pelle che possono ostruire i pori. Utilizzare un detergente delicato e non troppo aggressivo per evitare di irritare la pelle.
  • Esfoliazione: l’esfoliazione aiuta a rimuovere le cellule morte della pelle e a prevenire l’ostruzione dei pori. Utilizzare un esfoliante delicato e non troppo aggressivo per evitare di irritare la pelle.
  • Utilizzo di prodotti non comedogenici: i prodotti comedogenici possono ostruire i pori e causare la formazione di punti neri. Utilizzare prodotti non comedogenici per evitare questo problema.
  • Ridurre lo stress: lo stress può aumentare la produzione di sebo, il che può causare la formazione di punti neri. Ridurre lo stress attraverso attività come lo yoga, la meditazione o l’esercizio fisico può aiutare a prevenire i punti neri.

Rimedi casalinghi per i punti neri

Ci sono molti rimedi casalinghi che possono aiutare a prevenire e trattare i punti neri. Ecco alcuni dei più efficaci:

  • Vapore: il vapore può aiutare ad aprire i pori e a liberare il sebo e le cellule morte della pelle che possono causare i punti neri. Riempire una ciotola con acqua calda e tenere il viso sopra il vapore per circa 10 minuti.
  • Maschere per il viso: ci sono molte maschere per il viso che possono aiutare a prevenire e trattare i punti neri. Le maschere all’argilla sono particolarmente efficaci, poiché l’argilla aiuta ad assorbire il sebo e le impurità dalla pelle.
  • Olio di tea tree: l’olio di tea tree ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie che lo rendono un rimedio naturale efficace per i punti neri. Applicare l’olio di tea tree sulla zona interessata con un batuffolo di cotone.

Trattamenti da banco per i punti neri

Ci sono molti trattamenti da banco che possono aiutare a prevenire e trattare i punti neri. Ecco alcuni dei più efficaci:

  • Prodotti contenenti acido salicilico o acido glicolico: questi prodotti aiutano a esfoliare la pelle e a prevenire l’ostruzione dei pori.
  • Strisce per il naso: le strisce per il naso sono un modo veloce e facile per rimuovere i punti neri sulla zona T. Le strisce contengono un adesivo che si attacca ai punti neri e li rimuove quando la striscia viene sollevata.
  • Creme e lozioni contenenti retinoidi: i retinoidi sono derivati della vitamina A che aiutano a prevenire l’ostruzione dei pori e a stimolare la produzione di collagene nella pelle.

Trattamenti professionali per i punti neri

Se i rimedi casalinghi e i trattamenti da banco non funzionano, può essere necessario rivolgersi a un professionista per il trattamento dei punti neri. Ecco alcuni dei trattamenti disponibili:

  • Esfoliazione chimica: l’esfoliazione chimica utilizza acidi per rimuovere le cellule morte della pelle e prevenire l’ostruzione dei pori. Questo trattamento può essere fatto in un centro estetico o da un dermatologo.
  • Microdermoabrasione: la microdermoabrasione utilizza una macchina per esfoliare la pelle e rimuovere le impurità. Questo trattamento può essere fatto in un centro estetico o da un dermatologo.
  • Estrazione: l’estrazione è un trattamento in cui un professionista utilizza strumenti speciali per rimuovere i punti neri dalla pelle. Questo trattamento deve essere fatto solo da un professionista qualificato per evitare danni alla pelle.

Come prendersi cura della pelle per prevenire i punti neri in futuro

Prendersi cura della pelle è essenziale per prevenire la formazione di punti neri in futuro. Ecco alcuni consigli per prendersi cura della pelle:

  • Pulire la pelle regolarmente: pulire la pelle regolarmente aiuta a rimuovere il sebo e le cellule morte della pelle che possono ostruire i pori.
  • Esfoliare la pelle regolarmente: l’esfoliazione aiuta a rimuovere le cellule morte della pelle e a prevenire l’ostruzione dei pori.
  • Utilizzare prodotti non comedogenici: i prodotti comedogenici possono ostruire i pori e causare la formazione di punti neri. Utilizzare prodotti non comedogenici per evitare questo problema.
  • Evitare di toccare il viso: toccare il viso può trasferire batteri e sporco alla pelle, il che può causare la formazione di punti neri.
  • Ridurre lo stress: lo stress può aumentare la produzione di sebo, il che può causare la formazione di punti neri. Ridurre lo stress attraverso attività come lo yoga, la meditazione o l’esercizio fisico può aiutare a prevenire i punti neri.

Conclusioni

In conclusione, i punti neri sono un problema comune della pelle che può essere fastidioso e antiestetico. Fortunatamente, ci sono molti modi per prevenire e trattare i punti neri, sia con rimedi casalinghi che con trattamenti da banco o professionali. Prendersi cura della pelle regolarmente è essenziale per prevenire la formazione di punti neri in futuro.

Speriamo che queste informazioni ti siano state utili e ti aiutino a ottenere una pelle più chiara, liscia e sana. Contina a seguire il nostro blog e leggi gli ultimi articoli: https://onlineshoph24.it/

admin ajax.php?action=kernel&p=image&src=%7B%22file%22%3A%22wp content%2Fuploads%2F2023%2F07%2Fpelle con punti neri
Leggi altri articoli

QUAL È LA POSTURA CORRETTA DURANTE LA CAMMINATA?

La camminata è un’attività che la maggior parte di noi fa quotidianamente senza pensarci troppo. Ma sapevate che il modo in cui camminiamo può avere un impatto significativo sulla nostra salute complessiva? Mantenere la postura corretta durante la camminata è essenziale per prevenire lesioni, ridurre il dolore e migliorare l’equilibrio e la stabilità. Che si […]

Sogni una pelle impeccabile?

Sogni una pelle impeccabile? Prova questi alimenti ricchi di acido ialuronico Sei stanco di dover affrontare problemi di pelle ostinati come secchezza, rughe e linee sottili? Forse hai provato innumerevoli prodotti e trattamenti per la pelle, ma niente sembra funzionare. Fortunatamente, il segreto per una pelle impeccabile e radiosa potrebbe nascondersi nella tua dispensa! L’acido […]

I contenuti all’interno di questo blog, possono essere utilizzati a patto di citare sempre la fonte (Onlineshoph24.it ©) e di inserire un collegamento o link visibile a www.Onlineshoph24.it © o alla stessa pagina dell’articolo.