Quali sono le cause dell’alitosi?

Novembre 19, 2022

Problemi di alito cattivo o pesante? Scopri cause e rimedi.

L’alito cattivo, o alitosi, può essere un grosso problema, soprattutto in situazioni sociali, nelle quali siamo molto vicino ad altre persone, o di intimità.

La buona notizia è che spesso l’alitosi può essere prevenuta, con grazie ad alcuni semplici accorgimenti.

L’alitosi è causata da batteri che producono odori che si diffondono in bocca. Se non si è costanti nell’igiene orale, lavando bene i denti con lo spazzolino e passando il filo interdentale, i batteri si accumulano sui frammenti di cibo rimasti in bocca, nei piccoli spazi tra le gengive e tra la dentatura. I composti di zolfo rilasciati da questi batteri causano il celebre “alito cattivo” o pesante.

È bene sapere che oltre all’igiene orale, bisogna fare attenzione a quello che mangiamo. Alcuni alimenti, in particolare aglio e cipolle soprattutto se vengono mangiati crudi – una volta digeriti rilasciano molecole odorose che possono contribuire all’alitosi. Queste molecole infatti vengono trasportate ai polmoni attraverso il flusso sanguigno e causano l’alitosi in bocca.

Anche le cattive abitudini fanno diventare l’alito maleodorante: il fumo è una delle principali cause di alitosi.

I falsi miti sull’alitosi.

Ci sono molti miti sulla cura dell’alitosi. Ecco tre cose che potresti aver sentito sull’alitosi che non sono vere:

  1. Il collutorio farà sparire l’alitosi.
    Il collutorio elimina solo temporaneamente l’alitosi. Se usi il collutorio, cerca un antisettico (che uccide i germi che causano l’alitosi!) e uno che riduca la placca; scegli sempre collutori certificati. Quando si decide quali prodotti dentali inserire nel carrello, è sempre una buona idea cercare quelli approvati dall’FDI, la World Dental Federation, una federazione internazionale a cui fanno capo 200 associazioni e che rappresenta più di un milione di dentisti in 130 Paesi. E ovviamente chiedi consiglio al tuo dentista sul migliore colluttorio per la tua igiene orale.
  2. Se ti lavi i denti, non avrai l’alito cattivo. La verità è che la maggior parte delle persone si lava i denti solo per 30-45 secondi, un tempo che non basta a eliminare i germi che causano i cattivi odori in bocca. Per pulire a sufficienza tutte le superfici dei denti, dovresti spazzolare per almeno 2 minuti e almeno per due volte al giorno. Ricordati di pulire anche la lingua, va spazzolata: i batteri adorano stare lì sopra! È altrettanto importante usare il filo interdentale perché spazzolare soltanto non rimuove la placca e le particelle di cibo che si incastrano tra i denti e le gengive.
  1. Se respiri nella tua mano, capisci se hai l’alitosi.
    Sbagliato! Quando respiri, non usi la gola come quando parli. Quando parliamo, tendiamo a far uscire gli odori dalla parte posteriore della bocca (lì da dove ha origine l’alitosi), cosa che la semplice respirazione non fa. Inoltre, poiché tendiamo ad abituarci ai nostri stessi odori, è difficile per una persona dire se ha l’alitosi.
    Se sei preoccupato per l’alitosi, assicurati di prenderti cura di denti e bocca correttamente. Anche alcune gomme e mentine senza zucchero possono mascherare temporaneamente gli odori.
    Se ti spazzoli e usi il filo interdentale correttamente e vai dal dentista per una regolare pulizia dei denti, ma l’alitosi persiste, potresti avere un problema medico come una sinusite o un problema gengivale. Chiama il tuo medico o rivolgiti al tuo dentista di fiducia, se sospetti un problema. Un medico professionista comprenderà se c’è qualcos’altro dietro il tuo alito cattivo e ti aiuterà ad avere un alito fresco!

Rimedi naturali per avere l’alito fresco.

Non solo collutorio e mentine, anche la natura ci aiuta ad avere un alito profumato.

Per esempio i chiodi di garofano sono ottimi per rinfrescare l’alito. Si può masticare un chiodo di garofano all’occorrenza, oppure si può preparare un infuso da usare al posto del collutorio. Anche le tisane possono rivelarsi un valido aiuto, sono da preferire al finocchio, all’anice o allo zenzero.

Anche gli oli essenziali contrastano l’alitosi: basta sciacquare la bocca con qualche goccia di olio essenziale diluito in un bicchiere d’acqua; è importante che l’olio scelto abbia proprietà antibatteriche e antinfiammatorie come salvia, mirra o bergamotto.

Leggi altri articoli

La Camomilla Fà Magie Per Il Benessere

Non solo senso di rilassatezza e proprietà antinfiammatorie: la camomilla può fare tanto per il benessere. La camomilla è stata a lungo utilizzata, come rimedio popolare della tradizione, per risolvere una vasta gamma di problemi di salute. Al giorno d’oggi, i ricercatori stanno cercando di comprendere sempre meglio, la sua efficacia nella cura di malattie, […]

Le ossa forti sono il fondamento di una vita sana, scopri come proteggerle.

Spesso ignoriamo di prenderci cura della salute di ossa e articolazioni. Ma quando ci dimentichiamo di curare la nostra struttura corporea dall’interno, è allora che possono sorgere i primi problemi e ci accorgiamo di quanto è importante muoversi in libertà, senza dolori o costrizioni. Per questo è importante aver cura delle ossa, a partire dal […]

I contenuti di questo blog possono essere citati a patto di citare semprela fonte (Onlineshoph24.it) e di inserire il link di collegamento alla pagina.